VITA BATTESIMALE: INNESTATI QUOTIDIANAMENTE IN CRISTO

Nella settimana dal 16 al 20 maggio la Fraterna Domus di Sacrofano ha ospitato le novizie, le postulanti e le madri maestre che, dalle tante case di formazione in Italia, si sono riunite per vivere insieme il Convegno promosso dall’USMI “La vita Battesimale: passaggio dall’uomo vecchio all’uomo nuovo”. Prima di ogni discorso sulla vita religiosa, il Convegno ha voluto riportarci alla chiamata originaria, quella che ci fa passare dalla morte alla vita redenta con il Battesimo.

Come descrivere questi giorni così densi e abitati dalla forza dello Spirito?

Lo facciamo con tre parole chiave che ci sembrano significative dei giorni appena vissuti:

– MOVIMENTO: Si, la dinamicità ha abbracciato queste giornate che si sono rivelate una novità, grazie anche alla nuova impostazione data al corso. Infatti, un’ equipè ha accompagnato tutti i giorni alternando sapientemente tempi di formazione più frontale e tempi più esperienziali come il film “Marie Heurtin” e la testimonianza su Chiara Corbella che ci hanno fatto vedere e toccare con mano la concretezza – ovvero l’incarnazione – di tutto quanto ascoltato nelle relazioni. Un’equipè, dunque, con il volto di Suor Daniela Tasca, Suor Serenella Contaldo, Suor Renata Vincenzi, Padre Emanuele Rimoli e Padre Jesùs Ramirez che ci ha dato testimonianza di una comunità capace di valorizzare vicendevolmente i doni di ciascuno. Ricche di movimento sono state le giornate: intense, esigenti, con un’ alternanza di tempi di riflessione profonda e di condivisione. Una sorta di palestra del corpo e dell’anima che ha avuto come allenatore primo lo Spirito.

– CONCRETEZZA: I contenuti delle relazioni, di qualità profonda e ricca, ci hanno fatto volare alto. Non tanto per le belle idee ma per l’esperienza viva di una vita (corpo, anima e spirito) rinnovata dallo Spirito che, con il Battesimo, ci abita. Ci ha profondamente colpite la consapevolezza che non solo possiamo camminare con Cristo, ma in Cristo, ossia possiamo guardarci a partire dalla certezza di essere abitate da Dio. Tutto lo sguardo cambia: lo sguardo su noi, su Dio, sui fratelli e sulle sorelle … tutto cambia a partire dalla bellezza che ci è stata donata!

– COMUNIONE: Profumo di Chiesa, profumo di fraternità! Questa l’esperienza che abbiamo vissuto insieme a tutte le giovani presenti. Lo Spirito Santo ci ha donato una comunione palpabile in cui ciascuna di noi ha potuto mostrare la bellezza del proprio carisma e rendere grazie a Dio per la varietà dei suoi colori nella Chiesa. Profondi e arricchenti i lavori di gruppo che hanno reso possibile condividere il comune desiderio di crescere nella comunione con il Signore e affrontare con Lui ogni difficoltà di cammino.

La Veronica mosaico di M.I. Rupnik e Atelier Centro Aletti San Giovanni Rotondo

La Veronica
mosaico di M.I. Rupnik
e Atelier Centro Aletti
San Giovanni Rotondo

L’icona che ci è stata consegnata come sintesi di quanto vissuto e che desideriamo portare nelle nostre comunità è quella della Veronica. Lei ci mostra che dicendo “Sì” alla Grazia, diveniamo tele su cui lo Spirito santo costruisce l’immagine di Cristo in noi.

Con tutta questa ricchezza non ci rimane che benedire Dio e ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile tale esperienza di Chiesa.

Il Noviziato

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.