PREGHIAMO PER IL CENTRAFRICA

Carissime Sorelle,

desidero invitarvi a pregare la pace nella Repubblica Centrafricana, ricordando soprattutto le nostre sorelle missionarie. Affidiamo tutto il popolo centrafricano, le missioni e i più dimenticati all’intercessione di suor Ilaria.

Qui riporto l’ultima notizia scaricata da Misna.

Sette militari della missione delle Nazioni Unite in Centrafrica (Minusca) sono stati attaccati e sequestrati nelle scorse ore da un gruppo armato nella città di Boali, a un centinaio di chilometri dalla capitale Bangui. I ‘caschi blu sono stati poi liberati, ma disarmati e senza equipaggiamento, ha specificato il portavoce dell’Onu Stephane Dujarric. Sempre nella prefettura di Ombella Mpoko, dove si trova Boali, inoltre una seconda postazione della Minusca è stata attaccata a colpi d’arma da fuoco da tre uomini non identificati. Dujarric ha chiesto che sia fatto ogni sforzo per assicurare i responsabili alla giustizia, ricordando che l’attacco alle missioni di pace “può costituire un crimine di guerra”.

Il secondo episodio  – ricorda il servizio d’informazione delle Nazioni Unite – è avvenuto alla vigilia dell’arrivo in Centrafrica di Stephen O’Brien, sottosegretario generale dell’Onu per gli Affari Umanitari. O’ Brien, che è nel paese da oggi, incontrerà gruppi di sfollati nella capitale Bangui e a Dekoa nella provincia di Kemo. Previsto anche un vertice con la presidente di transizione Catherine Samba-Panza e altri funzionari governativi, che avrà come tema la fornitura e la distribuzione di aiuti

suor Christine

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.