In ascolto della Parola…per iniziare un nuovo anno con Lui!

+ Dal Vangelo secondo Luca (2, 16-21)
In quel tempo, i pastori andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro.
Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore.
I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro.
Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.
Parola del Signore.

Maria e i pastori sono stati i compagni di viaggio nella lectio che questa mattina noi sorelle in formazione abbiamo vissuto. Condividiamo con voi alcune riflessioni nell’augurio che questo anno sia sempre più vissuto nell’ascolto docile della Parola.

I pastori e non “il pastore” sono i primi a cui l’angelo annuncia l’incarnazione del Mistero. Bello che ci sia una comunità di pastori che insieme risponde alla chiamata dell’angelo: ci ricorda la ricchezza della vita fraterna come aiuto per accogliere le sorprese di Dio. I pastori si misero alla ricerca e “trovarono” il tesoro più prezioso grazie all’audacia della loro fiducia. Il frutto della contemplazione della semplice ma unica famiglia di Nazareth è la spinta ad annunciare a tutti la venuta di Dio sulla terra; un annuncio che è fatto di lode e benedizione a Dio per quanto Lui è!

Maria “custodiva”: il suo cuore è puro ed integro ed è tutto per il suo Signore; Maria è capace di accogliere il Mistero e di affidarsi alla volontà di Dio. Il custodire sta alla base di ogni relazione, infatti ciascuno ha bisogno di essere custodito, di custodire e di farsi custodia. Importante è custodire il passato per rileggere la presenza di Dio in ogni situazione e così abbandonarsi a Lui con fiducia.

Tutte queste riflessioni ci portano a benedire Dio e ci spingono, come i pastori, a vivere con gratitudine la vita comunitaria, uno dei luoghi della Rivelazione e, come Maria, a desiderare un cuore unito capace di custodia.

Vi auguriamo un Buon Anno nella luce del Signore! 

Sr. Jolanda, Sr. Monica, Sr. Roberta, Sr. Alice, Sor. Nicoleta, Sor. Alice e Marianna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.