Giovedì Santo

Suor Anna di Gesù Servo
Gv 13,1-15
Cosa ci chiedi Signore? Come possiamo fare anche noi come hai fatto tu, seguire il tuo esempio?
Quanta fiducia hai posto nelle capacità dell’uomo, ci hai pensati capaci di amare come ami tu!
Una proposta impossibile per noi uomini così vulnerabili, fragili, pieni di paura per il domani, paura degli altri, di chi ci sta vicino, in questo tempo soffocato dalla pandemia, rinchiusi nella solitudine e nel pessimismo, incapaci di umiltà, di farci servi degli altri, di portare i pesi degli altri…
Caro Maestro l’umiliazione non ci piace, e nemmeno soffrire, non siamo capaci di vedere oltre, dopo la caduta ci si rialza, una ferita si risana, dopo la morte si risorge…
Eppure tu Signore sapendo che era giunta la tua ora ci hai amato sino alla fine, ci hai donato l’Eucarestia, ti sei fatto pane e vino, ti sei abbassato a lavare i piedi ai tuoi discepoli, ci hai donato tutto di te per modellarci con il tuo amore.
Il Padre ti ha dato tutto nelle mani e tu pieno del suo amore hai donato tutto a noi…
Da soli, noi siamo incapaci di capire, ma con Te possiamo inoltrarci nel mistero Pasquale e allora Signore in questo giorno dove le tue Parole si concretizzano in gesti d’amore, vogliamo provare a seguire il tuo esempio, a non avere paura di amare e di lasciarci amare, nonostante aleggi attorno a noi fatica e buio, ma illuminati dalla tenerezza del tuo amore che abita nei nostri cuori anche noi possiamo donare speranza e tenerezza.
Questo grande amore è nelle nostre mani, anche noi capaci di amare sempre…sino alla fine…

#eucarestia
#esempio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.