Epifania del Signore

“Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo” (Mt 2,2). I Magi scorgono un segno e si mettono in cammino. Quel segno rivela loro una Presenza che si mostra concretamente dentro le loro storie personali.
Ognuno di noi ha avuto ed ha alcuni segni decisivi di orientamento per le proprie vite. Sono impercettibili agli occhi estranei di chi non ci conosce, ma per noi hanno un significato e una portata valoriale inequivocabile.
Il nostro Dio fa così, entra nelle nostre piccole vite facendoci scorgere alcuni segni decisivi della sua presenza che orientano la nostra storia…se li guardiamo con lo stesso sguardo dei Magi. “Cammineranno le genti alla tua luce” (Is 60,3).
Spesso ci accade, però di essere come Erode che non scorge il segno “a condividere la stessa eredità, a formare lo stesso corpo e ad essere partecipi della stessa promessa per mezzo del Vangelo” (Ef 3,6), ma interpreta lo stesso segno – salvifico per i Magi – come pericoloso e in grado di togliere il potere di controllo sulla “propria” realtà.
Due atteggiamenti diversi, due strade verso due orizzonti opposti. A noi la scelta.

#epifania
#segni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.