Anno di preghiera per la Madre Fondatrice

Martedì 1° Dicembre 2015, alle ore 10.30 nella cappella di Casa Generalizia, è stata celebrata una S. Messa da Mons. Claudio Iovine, sacerdote della Diocesi di Susa, già Relatore della Congregazione per le Cause dei Santi, per inaugurare l’anno intenso di preghiera, in preparazione al futuro 1° dicembre 2016, quando la Positio super Virtutibus della Serva di Dio sarà sottoposta all’esame dei Consultori Teologi, per il loro parere competente sulla fama di santità e sulle virtù da lei esercitate. Dopo,  “il parere verrà sottoposto al giudizio definitivo degli Eminentissimi Signori Cardinali e degli Eccellentissimi Vescovi del Dicastero Romano”.

Questo avvenimento, mentre ci fa pensare a un cammino non breve, tuttavia è consolante, perché segna il raggiungimento di una tappa importante, con una data precisa che provoca nel nostro cuore e nel nostro pensiero un nuovo ritmo di attesa orante e la formulazione di un progetto operativo: realizzare a livello di Congregazione una catena di preghiera allo Spirito Santoa partire dal 1° dicembre 2015  fino al 1° dicembre 2016.

Questa preghiera sia soprattutto uno stimolo per le nostre comunità a rinnovare il proprio entusiasmo nei confronti della Madre Fondatrice; a ricorrere alla sua intercessione in modo sempre più convinto e personale; a sperimentarla in modo sempre più profondo e intimo, affidando a lei regolarmente le nostre richieste. «Pregatela tanto, Madre Maria degli Angeli… e vedrete tante cose belle!» , ha detto il Cardinale Amato.

Alleghiamo il testo dell’omelia di Mons. Iovine, dove definisce la nostra Madre Fondatrice MATRIARCA NELLA FEDE, sul modello di Abramo.

MATRIARCA NELLA FEDE

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.