Adria: giubileo dei religiosi

I religiosi, le religiose e le persone consacrate degli istituti secolari che operano attualmente nella diocesi di Adria – Rovigo hanno vissuto lo speciale momento giubilare del passaggio attraverso la Porta Santa della Cattedrale di Adria.  L’appuntamento era stato fissato per sabato 09 aprile 2016 con la presenza del vescovo Pierantonio, del vescovo emerito Lucio e dell’abate di Lendinara, Don Christopher.  Ci siamo trovati alle ore 9.30 per un tempo di preghiera guidato dal delegato per la vita Consacrata don Carlo Santato presso la Cattedrale di S. Giovanni.  Abbiamo ripercorso i grandi temi che hanno caratterizzato il recente anno della Vita Consacrata, voluto da Papa Francesco, guardando il nostro passato per ringraziare, il presente per viverlo con passione ,il futuro per rilanciarci nella Speranza. Prima di entrare in Cattedrale per la Porta Santa, processionalmente ci siamo recati presso la grotta di Lourdes per un omaggio alla Madre di Dio, che abbiamo invocato come Madre di Misericordia.  Cantando le litanie dei Santi ci siamo portati sulla piazza della Cattedrale predisponendoci a varcare con devozione la Porta Santa. Abbiamo quindi partecipato alla Celebrazione dell’Eucaristia presieduta dal nostro nuovo Vescovo Pierantonio: all’ampliamento ci ha aiutati a ripensare alla nostra vocazione di consacrati, una vocazione che è indispensabile alla Chiesa, pur nel contesto delle grandi difficoltà che si vanno oggi incontrando, per rispondere alla chiamata del Signore. Siamo grati anche a Monsignor Lucio e all’arte di Lendinara che con la loro presenza hanno reso più solenne la nostra celebrazione. Uno speciale sentimento di gratitudine va alla comunità dei Postulanti di Lendinara che hanno guidato il rito assieme alla discreta guida di don Luca Borgna, vicario parrocchiale. Al termine dell’Eucaristia ci siamo portati di nuovo presso la Cattedrale di San Giovanni per visitare il sepolcro allestito presso la Cripta e poi il nuovo museo della Cattedrale, il museo che ha suscitato in tutti ammirazione e compiacimento. Ci siamo congedati dopo aver ricevuto dal vescovo Pierantonio e da Monsignor Mario Furini, arciprete della Cattedrale, sempre tanto disponibile e generoso, il dono di un’immagine della Porta Santa della Cattedrale di Adria a ricordo di tale evento.

Suor Gisella, Segretaria diocesana USMI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.