3^ Dom. Pasqua

Ci sono momenti della vita in cui abbiamo davvero bisogno che un #amico accanto a noi ci dica: “È il Signore!” (Gv 21,7) proprio in quella circostanza che stiamo vivendo, in quella #notte di #pesca infruttuosa perché dettata dallo smarrimento di chi, come Pietro, fa ancora fatica a credere nella potenza della #resurrezione di Cristo.
Quando un amico sa indicare la #presenza del Signore all’altro allora si #cammina #insieme e ci si aiuta a comprendere il linguaggio di Dio nelle nostre fragili vite. Ci si ritrova attorno all’ “Agnello, che è stato immolato” (Ap 5,12) come fonte della vera #comunione e della forza di testimoniare al mondo la #notizia dell’Amore che sconfigge il male.
Quando ci si educa e ci si aiuta ad “obbedire a Dio invece che agli uomini” (At 5,29) e alle loro logiche mondane ed egoiste, allora la comunione di una #comunità o di una #famiglia si rafforza perché al centro c’è Cristo.

#ilvangelodelladomenica